La preparazione

"Al contadino non far sapere quanto è buono il formaggio con le pere" recita un vecchio adagio. Una buona regola, quando si servono i formaggi, è preparare in tavola l’ampolla dell’olio extravergine e della frutta. I due sapori nell'insieme sono a dir poco celestiali.
Un'altra buona regola, quando si servono i formaggi a pasta morbida, preparare oltre all’olio extravergine, di cui abbiam parlato prima,  il macina pepe; inoltre non deve mancare burro e, volendo, un cestino di noci, fichi e pere. Aggiungendo un po' di fantasia si possono servire anche verdure o erbe aromatiche. Riguardo al pane apriamo un capitoletto a parte: oltre a quello di grano duro è bene servire anche quello di segale normale e integrale e grissini di grosso formato, poi a piacere si possono preparare delle fette abbrustolite e servite calde. Se si degustano diverse tipologie di formaggi è indicato iniziare con quelli dolci, delicati e a pasta molle seguiti da quelli a pasta dura. Non dimentichiamoci delle confetture, del miele ed infine del vino ogni formaggio e' un mondo aperto alla sperimentazione e fantasia per il piacere celestiale delle vostre papille degustative!